Filetto di orata al forno su crema di fagioli

Ricetta orata al forno su crema di fagioli per bambini

settembre 30, 2016
Quando in casa eravamo ancora in due e avevamo voglia di viziarci, mio marito e io ci preparavamo due belle orate al forno con patate e ci aprivamo una buona bottiglia di vino bianco. Ieri sera abbiamo ripetuto questa cenetta, non proprio a lume di candela, cedendo un filettino di pesce al nanerottolo che naturalmente ha gradito. Al posto delle patate al forno ho fatto una purea di fagioli, i legumi si sposano perfettamente con il pesce ma per non esagerare con le proteine ho utilizzato anche la patata. Potrebbe sembrare una ricetta un po' pretenziosa, ma in realtà è molto semplice; ho messo "difficoltà media" solo per la pulizia del pesce, ma in realtà l'orata è molto facile da pulire perché le spine sono ben visibili e la carne soda...provare per credere...


Scheda

ETA' + 8 mesi
DIFFICOLTA' media
TEMPO 35 minuti

Ingredienti

-2 orate da circa 400gr (se vogliono mangiarci anche mamma e papà)
-80 grammi di fagioli borlotti freschi o 40 se secchi
-una piccola patata (60 grammi circa)
-olio extravergine di oliva
-timo
-limone non trattato

Preparazione

1)Mettete in pentola i fagioli sgranati e la patata tagliata a cubetti, coprite con abbondante acqua fredda e fate cuocere per 25/30 minuti dal bollore. Se utilizzate fagioli secchi, dovrete metterli in ammollo 24 ore prima e farli cuocere un'ora.
2)Nel frattempo preparate i pesci. Se vi sarete fatti togliere le interiora dal pescivendolo, dovrete solamente togliere un po' di squame con la lama del coltello e dargli una sciacquata. Adagiate i pesci su i fogli di stagnola per creare i cartocci e mettete nella pancia una fettina di limone, un filo d' olio evo e un rametto di timo. Chiudete i cartocci, adagiateli su una teglia e infornate con forno già caldo a 170° per circa 25 minuti, dipende della taglia del pesce. Verificate la cottura controllando che la carne sia bianca e cotta all'attaccatura della lisca (un trucco per capire che il pesce è pronto è quella di controllare che la pinna laterale venga via facilmente). 
3)Una volta cotti, mettete da parte un po' di liquido di cottura e passate i fagioli e le patate nel passaverdure, io lo prediligo per i legumi rispetto al frullatore ad immersione perché trattiene le bucce (che potrebbero essere poco digeribili) e non ingloba aria. 
4)Prelevate dal pesce un pezzo di filetto e adagiatelo sulla purea. Condite con un filo d'olio evo e qualche goccia di limone.
Sminuzzate il pesce e unitelo alla purea per facilitare la deglutizione dei piccoli sdentati.
Il cartoccio manterrà i pesci caldi e umidi per un po' quindi i grandi potranno gustarli con calma, anche dopo aver imboccato il pargolo. Buon appetito e ... buona pappa!


Condividi

Se ti è piaciuto questo post condividilo
Se vuoi rimanere sempre aggiornato segui Piccole buone forchette su Facebook!