Ultimi post

Ragù di carciofi

gennaio 25, 2021 Commenta
ricetta sugo di carciofi per bambini
Al mercato ultimamente ti tirano dietro i carciofi, approfittiamone e non pensiamo che sia impossibile farli mangiare ai bambini...certo, bisogna avere un po' di pazienza per pulirli e anche una buona dose di fantasia per farli piacere ai nani, ma non scoraggiatevi! Piccolebuoneforchette vi ha già suggerito alcune semplici ricette a base di carciofo (vedi sandwich con carciofo, pasta al pesto di carciofo, risottino con gambi di carciofo). A questo giro l'insolito fiore spinoso è diventato il protagonista di un ragù vegetariano ed è garanzia di successo perché condire una pasta con verdure è il modo più semplice ed efficace per farle mangiare ai bambini. Mi rendo conto che una pasta al pomodoro o con la ricotta è più veloce e piace a tutti ma quello che vorrei fare è darvi idee per far crescere consumatori non omologati, assaggiatori curiosi, mangiatori senza pregiudizi e viaggiatori culinari! Proviamoci dai, viviamo nel Paese con la più vasta varietà di piatti per chilometro quadrato del Pianeta...e speriamo di tornare presto a viaggiare per provarne altri con nuovi gusti e consistenze.

Scheda

ETA' +12mesi
DIFFICOLTA' bassa
TEMPO 40 minuti circa

Ingredienti

Per quattro persone
-una piccola cipolla bianca
-3 carciofi
-400 grammi di polpa di pomodoro

Preparazione

Pulite i carciofi eliminando le parti eterne più dure, tagliate via la parte spinosa, divideteli a metà eliminando la barbetta interna e metteteli in una ciotola con acqua e limone, tagliateli quindi a fettine (non buttate il gambo, la parte interna bianca è tenera e buonissima). La parte più rognosa è fatta, assicuratevi di aver tolto tutte le spine anche le più interne. Tagliate la cipolla a fettine e fatela appassire con un pochino di olio e acqua, aggiungete quindi i carciofi e ancora un pochino di acqua, fate cuocere finché non diventeranno teneri. Nel frattempo fate cuocere la polpa di pomodoro con un pochino di olio e acqua. Frullate i carciofi brevemente con un frullatore a immersione utilizzando l'apposito bicchiere e aggiungeteli al sugo di pomodoro, fate cuocere ancora a piacere. Condite la pasta con questo insolito ragù di carciofi e... buona pappa!

ragù di carciofi


Pubblicità

Una zucca speciale per un Natale speciale

dicembre 22, 2020 Commenta
Ciao mamme e papà! Scusate il periodo di silenzio, sono stata un po' indaffarata ultimamente, ma ho visto con piacere che le visite al blog sono sempre di più e anche i followers sono aumentati, grazie quindi per l'apprezzamento nonostante la latitanza! Vi scrivo innanzitutto per farvi gli auguri di Natale, un Natale speciale al termine di un anno difficile per tutti, anche per i nostri bambini, i quali a mio parere se ne escono come i più forti e diligenti, bravi bambini! Questo Natale, più di ogni altro, è tutto vostro, ve lo siete proprio meritato e anche se sarà meno sereno per noi grandi per voi sarà comunque magico, anzi sarete proprio voi a renderlo così. Gli scorsi anni, cari mamme e papà, vi ho proposto per Natale biscotti da fare con i bambini, un pane dolce per piccoli sdentati e un crumble di mele speziato; quest'anno ho voluto usare un ortaggio a me caro, la zucca, per fare un dolce! Piccolebuoneforchette non perde occasione per darvi idee per far mangiare verdure ai bambini, a volte senza che se ne accorgano...E così ecco i panini dolci alla zucca, una zucca speciale, perchè frutto del nostro orto. Durante il lockdown con Filippo, che ormai è un ometto di cinque anni, abbiamo messo in terra qualsiasi seme ci capitasse a tavola: abbiamo piantato un chicco di mais dal quale è nata una pianta altissima che ha prodotto due pannocchie con le quali abbiamo fatto i pop-corn (con grandissima soddisfazione), pomodori, patate e alcuni semi di zucca. A ottobre abbiamo quindi raccolto una bella zuccona (che vedete in foto). La zucca si presta a mille preparazioni, io la uso spesso con i bambini (vedi migliotto zuccoso, vellutata ghepardata, crema di riso alla zucca, gnocchetti di zucca con finta gorgo, crema di zucca e castagne, risottino zucca e parmigiano, torta di zucca) ma è la prima volta che ve la propongo per un dolce, volete provare? Buon divertimento!

Scheda

ETA' +12mesi
DIFFICOLTA' alta
TEMPO 30 minuti + tempo lievitazione + tempo cottura

Ingredienti

Dosi per 20/25 panini docci alla zucca:
- 200 grammi di purea di zucca arancione ( una bella fetta)
- 300 grammi di farina manitoba
- 120 ml di latte
- 130 grammi di zucchero
- 4 grammi di lievito di birra disidratato (mezza bustina)
- una spolverata di cannella a piacere

Preparazione

preparazione ricetta panini dolci alla zucca
1)Cuocete la zucca in forno in fette sottili finché non si potranno schiacciare bene con una forchetta, lasciatele raffreddare, strizzatele e formate una purea con la forchetta.

2)In una ciotola mescolate il latte tiepido con il lievito, aggiungete la purea di zucca, lo zucchero, la cannella e infine la farina. Lavorate l'impasto prima nella ciotola con un cucchiaio, poi trasferite l'impasto su una spianatoia e aggiungete impastando ancora farina finché non otterrete un impasto omogeneo, molto morbido ma non appiccicoso. Lasciate lievitare l'impasto dei panini alla zucca in una ciotola unta di olio coperto e lasciate riposare finché non raddoppierà il volume (circa un paio di ore).
3)Sulla spianatoia infarinata create dei panini grossi come palline da golf (circa 50 grammi) e disponetele su una teglia foderata di carta da forno. Fate riposare ancora mezz'ora i panini dolci di zucca.
4)Spennellate con un po' di latte la superficie dei panini e infornateli a 180° con forno statico per circa 20 minuti. Sentirete che profumino...cospargete di zucchero a velo e buona pappa!

Consigli

Suggerisco, per i più golosi, di gustare i panini dolci alla zucca farciti con un velo di burro o un bel pezzetto di cioccolato fondente.

pandolci di zucca













immagine zucca


Per fare un fiore ci vuole un cappero

agosto 03, 2020 Commenta

foto Ricetta vellutata nasello e patate con capperi per bambini
In questo periodo le piante di cappero che crescono sui muri di pietra rivolti a sud sono molto rigogliose. La pianta del cappero ama il sole, il caldo e non teme la siccità quindi l'estate è la sua stagione preferita e ora è piena di boccioli, che sono proprio i capperi che mangiamo sotto sale o sott' aceto, lo sapevate? Il cappero che mangiamo è il bocciolo del fiore del cappero, non il frutto, se non si raccoglie diventa un fiore molto particolare (quello che vedete nella foto della ricetta è un cappero che ho raccolto da una pianta del mio paese che è sbocciato). Non è semplice coltivare una pianta di cappero perché è un po' selvatica, cresce dove vuole lei, comunque ci sto provando in terrazzo...vedremo. Mio nonno era riuscito a fare attecchire una pianta di cappero su un muro a secco che aveva in giardino, raccoglieva i boccioli e li stendeva in cucina sul tavolo di marmo col sale grosso poi faceva barattolini per tutta la famiglia. Io ho sempre mangiato capperi fin da bambina, poi ho capito che non tutti i capperi sono uguali, non tutti mi piacciono e sott'aceto a volte sono troppo forti; quindi se non vi piacciono i capperi non fermatevi ai primi che trovate, provatene altri e non badate al prezzo. I capperi hanno molti benefici per la salute e possono sostituire il sale nelle pietanze per i piccoli che sale dovrebbero mangiarne il meno possibile. Non è la prima volta che vi propongo di inserire i capperi nell'alimentazione dei bimbi (vedi Capperi che cavolfiore!), questa volta vi suggerisco di abbinarlo al pesce, in una semplice vellutata di patate e nasello per i più piccini.

Scheda

ETA' +10mesi
DIFFICOLTA' bassa
TEMPO 20 minuti

Ingredienti

-due filetti di nasello surgelato di qualità o fresco
-due patate piccole o una più grande (nasello e patate dovranno essere di pari quantità all'incirca)
-un cucchiaino di capperi sotto sale sciacquati
-olio extra vergine di oliva

Preparazione

In una pentola piena di acqua mettete le patate sbucciate e divise a metà e mettete sul fuoco, quando bolle aggiungete il nasello e portate a cottura. In un frullatore a immersione mettete le patate, il nasello (prima verificate la presenza di spine),i capperi, un filo di olio e acqua di cottura fino al raggiungimento della densità desiderata. Semplice, vero? Servire subito e buona pappa!


ricetta pesce e capperi per bambini

Risotto di serpente

luglio 21, 2020 Commenta
foto Ricetta risotto di zucchina trombetta per bambini
Mammeee! Attenzione!! Questo è un post importantissimo perché ho trovato la zucchina che piace ai bambini! La zucchina trombetta! Io l'ho scoperta grazie a mia cognata che da anni è alla ricerca di verdure da proporre alle sue bimbe restie ad assaggiare tutto ciò che è verde. La zucchina trombetta non è facile da trovare (per lo meno nel mio paesello), ma questa è la stagione giusta, quindi approfittatene e non rimarrete deluse perché la zucchina trombetta ha un sapore molto delicato e poco erbaceo; tutt'altro che amara, non presenta semi e ha la polpa bella compatta che non scuoce e non si spappola, quindi anche l'aspetto è sempre tonico ed elegante, come d'altronde la sua forma sinuosa. La zucchina trombetta, grazie alla sua croccantezza, si presta per preparare paste fredde, insalate o risottini estivi che si presentano bene anche per eventuali ospiti. Se poi farete vedere la zucchina trombetta ai vostri bimbi prima di cucinarla si faranno del ridere e potrete fargli notare la somiglianza con il serpente, magari lo troveranno divertente. Insegniamo fin da subito ai piccoli la varietà delle verdure e scopriremo che la zucchina che piace ai bambini esiste ed è pure molto buffa!

Scheda

ETA' +10mesi
DIFFICOLTA' bassa
TEMPO 25 minuti

Ingredienti

Per due bambini
-un etto di riso possibilmente carnaroli
-una zucchina trombetta o una parte se è particolarmente lunga
-brodo vegetale q.b. o semplicemente acqua bollente leggermente salata
-un pezzo cipolla bianca fresca a piacere
-parmigiano reggiano
-olio extra vergine di oliva

Preparazione

Tritate finemente la cipolla e fatela appassire dolcemente con un filo di olio e un pochino di acqua, aggiungete quindi la zucchina tagliata a pezzetti, fate cuocere per un paio di minuti, aggiungete il riso e continuate la cottura aggiungendo il brodo o acqua bollente finché il riso non sarà cotto. Una volta pronto il risotto di zucchina trombetta, aggiungete un cucchiaio di parmigiano reggiano e...buona pappa!


zucchina trombetta per bambini

Pubblicità

Semolino estivo

luglio 07, 2020 Commenta
foto Ricetta semolino con prosciutto cotto e prezzemolo per bambini Oggi vi propongo una ricetta semplice e senza pretese che ho cucinato per Anna in una giornata estiva di quelle che non hai voglia di stare tanto ai fornelli. La mia bimba ha venti mesi, mangia tutto ormai, ma il semolino continua ad essere una certezza e cuoce in un attimo. Il prosciutto cotto da al semolino corpo e sapore e il prezzemolo? Sinceramente era li in cucina, appena raccolto e mi è venuto spontaneo tritarne un po' assieme al prosciutto, ed ecco la freschezza estiva che può fare la differenza e far conoscere un sapore nuovo ai nostri bambini...

Scheda

ETA' +10 mesi
DIFFICOLTA' bassa
TEMPO 5 minuti

Ingredienti

-40 grammi di semolino
-brodo vegetale o acqua
-due fette di prosciutto cotto
-prezzemolo a piacere, senza esagerare
-olio extra vergine di oliva
-parmigiano

Preparazione

Cuocete il semolino come di consueto o nell'acqua bollente o nel brodo vegetale, di solito sulle confezioni consigliano tanto liquido quanto semolino, io abbondo sempre con il liquido per cuocerlo meglio, aggiungete quindi il prosciutto e il prezzemolo tritati, un filo di olio a crudo e parmigiano a piacere. Servite a temperatura ambiente (siamo in estate, non caldo!) e... buona pappa!

Consigli

Se vedete dal fruttivendolo il prezzemolo bello, prendetene un po', lavatelo, asciugatelo in un canovaccio pulito e tritatelo al mixer o a coltello, mettetelo in un barattolo e così in freezer. Ogni volta che ne avrete bisogno sarà già bello pronto, basterà aprire il barattolo e grattarlo con una forchetta.

Miglio col bene che ti voglio

giugno 18, 2020 Commenta
foto Ricetta crocchette di miglio e melanzane perline per bambini
Cucinando per i miei figli ho scoperto il miglio, sinceramente prima di diventare mamma non lo avevo mai provato e ora lo uso spesso per cambiare ogni tanto cereale e non proporre solo pasta o riso ( vedi anche barrette di miglio soffiato e cioccolato e migliotto di zucca ). Il miglio è un cereale naturalmente privo di glutine e adatto ai bambini anche senza dentini perché piccolino, si presta ad essere lavorato per creare sformati, polpette o crocchette (che solitamente piacciono ai bambini) anche senza l'utilizzo di uova, grazie alla sua consistenza collosa una volta cotto e raffreddato. Cucinando per i bambini ho imparato ad ampliare i miei orizzonti culinari non solo tra gli scaffali di pasta e cereali, ma anche nei banchi di frutta e verdura ed è così che oggi ho provato la melanzana perlina, voi la conoscete? La melanzana perlina ha un sapore delicato e la buccia sottile ed è un esempio di come potrete arricchire queste crocchette di miglio.... potrete farle anche con le zucchine o i piselli o del prosciutto a cubetti, il miglio è solo una base di partenza per le vostre crocchette personali. Ampliamo i nostri orizzonti culinari, difendiamo le biodiversità e insegniamo ai nostri bambini a diventare consumatori non omologati.

Scheda

ETA' +12mesi
DIFFICOLTA' bassa
TEMPO 40 minuti

Ingredienti

Per 25 crocchette circa
-150 grammi di miglio decorticato
-una (o due se piccole) melanzana perlina
-qualche foglia di basilico
-pan grattato 

Preparazione

foto preparazione Ricetta crocchette di miglio e melanzane perline per bambini
1)Cuocete il miglio secondo le indicazioni della confezione, quello che uso io cuoce in venti minuti.
2)Nel frattempo tagliate a pezzettini piccoli la melanzana perlina e cuocetela in una padella antiaderente con un filo di olio, un pochino di acqua, qualche foglia di basilico, che poi andrete a togliere, e un pochino di sale.
3)unite il miglio cotto alle melanzane e lasciate intiepidire.
4)Create delle palline che andrete a rigirare nel pan grattato. Disponete le palline su una teglia con carta da forno, aggiungete un filo di olio e fate dorare in forno per circa dieci minuti a 180° e qualche minuto di grill. Servite le crocchette di miglio e melanzane perline una volta intiepidite e... buona pappa!


polpette vegane per bambini

Ripieni genovesi

maggio 09, 2020 Commenta


foto Ricetta verdure ripiene alla genovese per tutta la famiglia
Quando sui banchi dei frutta e verdura arrivano le cipolle nuove, a Genova è arrivato il momento di fare i ripieni. I ripieni di verdure sono un tipico piatto genovese, si preparano tutto l'anno, ma sono ideali nella stagione primaverile ed estiva perché le cipolle e le zucchine sono al top e perché è un piatto che si presta per essere consumato all'aperto...ora non si possono fare picnic, ma possiamo sempre improvvisarne uno sul balcone di casa se siamo fortunati... Ho deciso di svelarvi la mia ricetta di famiglia dei ripieni alla genovese (come tutti i piatti delle tradizione italiana, ne esistono mille versioni) perché sono ideali per i bambini: gustosi e facili da masticare, sono nutrienti e sani. I ripieni alla genovese potrebbero essere un ottimo modo per far mangiare le verdure ai bambini perché è facile che scarteranno le verdure, ma il ripieno di solito lo mangiano volentieri, ignari che anche nel ripieno ci siano le verdure! Inoltre i ripieni si preparano in anticipo, sono buoni anche il giorno dopo e per le mamme questo può essere una grande comodità.

Scheda

ETA' +12mesi
DIFFICOLTA' media
TEMPO 40 minuti circa + il tempo di cottura

Ingredienti

Per quattro persone
-5 zucchine chiare
-3 cipolle bianche fresche, quelle piatte
-3 uova
-4 fette sottili di mortadella (prosciutto cotto per i più piccoli)
-pane 
-latte
-parmigiano reggiano
-pan grattato
-maggiorana e origano
-olio evo

Preparazione

foto Ricetta ripieni alla genovese per tutta la famiglia
1)Lavate e pulite le verdure e fatele bollire in acqua salata finché non si potranno infilzare con la forchetta, non fatele diventare troppo molli. Scolate e lasciate raffreddare le verdure in modo da poterle maneggiare. Nel frattempo mettete una bella fetta di pane in ammollo nel latte.
2)Tagliate in due le cipolle in senso longitudinale, staccate delicatamente gli anelli e disponeteli su una teglia unta o con carta da forno. Alcuni anelli di cipolla si romperanno e gli anelli più interni non si potranno farcire allora utilizzate pezzi di questi per creare il fondo degli anelli da riempire e il resto mettetelo in un mixer. Tagliate in due le zucchine in senso longitudinale e scavate con un cucchiaino l'interno, disponete le zucchine da riempire su una teglia unta o con carta da forno e l'interno della zucchina mettetela nel mixer dopo averla strizzata.
3)Nel mixer aggiungete alle verdure le uova, il parmigiano, la mortadella, il pane ammollato nel latte e strizzato, la maggiorana se gradite, il sale a piacere (la mortadella è già saporita). Create un composto omogeneo.
4)Riempite con l'aiuto di un cucchiaino le verdure, cospargete i ripieni di pan grattato, origano e un filo di olio, fate cuocere per circa 35/40 minuti a 180 gradi, lasciate intiepidire e ...buona pappa!

ricetta ripieni alla genovese

ripieni genovesi


Pane al cioccolato

aprile 14, 2020 Commenta
foto Ricetta pane al cioccolato per bambini
Non sapete cosa fare con il cioccolato delle uova di Pasqua? Sicuramente non sarà faticoso finirla, infatti mentre scrivo ne sto mangiando un po'... ma magari una ricetta super golosa che non avete mai provato potrebbe essere un bel passatempo durante questa quarantena. Ho pensato di fare questa ricetta perché il pain au chocolat è la mia brioche preferita ed è perfetta per sfruttare gli avanzi del cioccolato delle uova di Pasqua!
Dopo una settimana che stavamo insieme, io e Marco siamo andati a Parigi e la prima cosa che ho fatto su suolo parigino è stato infilarmi in una boulangerie e comprare un pain au chocolat...delizioso, ancora tiepido si scioglieva in bocca, merito anche di una generosa dose di ottimo burro. Questa versione che vi propongo, assieme a Marco (il panificatore di casa) è facile da eseguire a casa e più leggera per i nostri bambini, per questo l'ho chiamata "pane al cioccolato" perché il risultato è simile a un panino sofficissimo con sorpresa di cioccolato all'interno. Volete provare questa ricetta? Et voilà!

Scheda

ETA' +12mesi
DIFFICOLTA' media
TEMPO 45 minuti + tempo di lievitazione + tempo di cottura

Ingredienti

Per 8/12 panini al cioccolato
-500 grammi di farina 00
-130 grammi di zucchero
-1 uovo
-20 grammi di olio di semi
-250 grammi di latte
-mezzo cubetto di lievito di birra fresco o mezza bustina di secco 
-aroma naturale (vaniglia o scorza di agrumi)
-60 grammi di burro fuso e raffreddato
-cioccolato a piacere

Preparazione

preparazione ricetta pane al cioccolato per bambini
1)Unite in una ciotola capiente il latte, il lievito, l'uovo, l'olio,lo zucchero, la farina e l'aroma scelto. Usate gli ingredienti a temperatura ambiente per facilitare la lievitazione. Lavorate l'impasto sempre dentro la ciotola finché non risulterà sodo e compatto. Formate una palla, copritela con pellicola e lasciatela lievitare circa tre ore.
2)Trasferite l'impasto del pane al cioccolato sulla spianatoia e dividetelo in dieci palline di uguale dimensione (peseranno circa 100 grammi l'una). Infarinando il piano, col mattarello stendete la prima pallina formando un disco sottile, spennellate il disco con un po' di burro sciolto. Spianate quindi un'altra pallina, ponetela sopra il primo disco imburrato e così via per tutte le palline, deve esserci un velo di burro tra un disco e l'altro. Una volta creata la pila di dischi, spianatela col mattarello fino ad ottenere un unico disco alto circa mezzo centimetro.
3)Imburrate col pennello i bordi del disco ottenuto e ripiegateli verso il centro in modo da formare un quadrato. Spianate il quadrato finché non sarà alto mezzo centimetro e dividetelo in 2 o 3 strisce. Il numero di strisce dipenderà dall'altezza finale della sfoglia. Ricavate quindi 8 o 12 rettangoli con il lato corto di circa 7 cm (la larghezza dei nostri panini al cioccolato).
4)E' il momento di formare i nostri panini al cioccolato: disponete un po' di cioccolato vicino ai bordi più stretti, quelli da 7 cm. Tirando leggermente l'impasto, avvolgete completamente le due strisce cioccolato e ripiegate il cioccolato avvolto verso il centro del rettangolo. Girate quindi i panini sottosopra, disponeteli su una teglia con carta da forno un po' distanziati tra di loro, lasciateli quindi lievitare per almeno 6 ore. Infornate quindi a 170° per 20 minuti e...bon appetit!

Consigli

Noi abbiamo preparato i panini al cioccolato la sera, li abbiamo lasciati lievitare tutta la notte e li abbiamo cotti la mattina per gustarli caldi appena sfornati a colazione.
Si possono conservare per un giorno ben chiusi, saranno buoni anche per la colazione del giorno dopo, leggermente scaldati ed inzuppati nel latte.

fagottini al cioccolato fatti in casa













pane con cioccolati di uova di pasqua
pane al cioccolato